Chi Siamo



"Coraggiosi e innovativi, per il futuro della città"

Nostra Dalmine, lista civica di giovani




2013


L'idea di formare una nuova forza politica giovane nasce ad aprile 2013 da quattro ragazzi di Dalmine. Ben presto, si è costituito un gruppo di più di trenta giovani attivi e volenterosi di fare buona politica, per il bene di Dalmine e dei suoi cittadini.

Il 24 luglio 2013 viene scelto il nome di Nostra Dalmine. L'obiettivo è quello di creare un gruppo di giovani non legato ai partiti tradizionali: un'iniziativa alternativa ai partiti, ma non apolitica, perché restiamo convinti che, attraverso sforzi congiunti, impegno energico e buona volontà, si possa (e si debba) fare della buona politica, specialmente a livello locale. Anche per questo, crediamo che il motore principale di una politica locale onesta e dinamica debba essere una forza giovane e attiva, lontana dagli interessi di parte e pienamente inserita nella città in cui vive. Una forza che sia conscia delle esigenze di chi le sta intorno e che si impegni per soddisfarle, garantendo a cittadini e residenti di tutte le età una vita serena e priva di forti problematiche.


Leggi la nostra Carta dei Valori

Dopo una prima fase di strutturazione, il progetto si è evoluto e si è presentato ufficialmente alla cittadinanza il 1° ottobre 2013, presentando le prime idee programmatiche in vista delle elezioni amministrative del 2014. Nel corso dei mesi, attraverso una serie di serate tematiche aperte alla cittadinanza e di iniziative pubbliche (quali questionari, censimenti e incontri), è stato costruito il programma per le elezioni: ben 43 pagine, ricche di idee alternative e lungimiranti e, soprattutto, costruite con l'apporto fondamentale dei cittadini.


foto articolo eco di bergamo lancio nostra dalmine




2014


Alle elezioni del 25 maggio 2014, Nostra Dalmine ha deciso di sostenere il candidato sindaco della lista indipendente Si Cambia!, Vincenzo Orlando, informatico 49enne, con il quale ha condiviso un programma coraggioso e ispirato nelle azioni da una visione di lungo termine, innovativo e perciò alternativo alle già sperimentate amministrazioni. Grazie ai 418 voti di Si Cambia! e ai ben 681 voti di Nostra Dalmine, il progetto ha ottenuto il 9,53% delle preferenze, un risultato enorme per delle liste civiche, che ci ha permesso di arrivare quarti, dietro i principali partiti nazionali (PD, Lega + Forza Italia, Movimento 5 Stelle).

Il risultato ci ha permesso di ottenere un seggio in consiglio comunale, che Vincenzo Orlando (che ne aveva diritto in quanto candidato sindaco) ha deciso di lasciare al più votato di Nostra Dalmine, Fabio Tiraboschi, dimettendosi. "Il nostro progetto, che ha reso i giovani protagonisti nella politica di dalmine può proseguire, in una nuova e diversa fase, con la stesso impegno - ha dichiarato -. Per la migliore prosecuzione del progetto politico con i giovani in prima linea, continuerò il mio impegno ma lascerò subito il posto in consiglio comunale ai giovani".


foto nostra dalmine consiglio comunale




2015-2017


Dopo l'avventura della campagna elettorale, è così nata una nuova fase, articolata in tre principali attività: il lavoro in consiglio comunale e nelle commissioni, tramite gli strumenti a nostra disposizione (interrogazioni, mozioni, votazioni), attraverso un'opposizione responsabile e attenta; le attività extra-consiliari, che sono proseguite sul territorio, cercando di influire in maniera alternativa sulla politica e sulla società locale; la ricerca di nuovi giovani attivisti, che partecipassero alle nostre iniziative e garantissero un ricambio.

Per permettere a due esponenti della lista civica di vivere una ricca esperienza di partecipazione civica e di rappresentanza popolare, abbiamo ritenuto di sfruttare al meglio il seggio ottenuto in consiglio comunale, attraverso un cambio a metà mandato del consigliere eletto. Così, Fabio Tiraboschi è stato il nostro rappresentante dal 2014 al 2017, mentre Roberto Pinotti è subentrato alle sue dimissioni nel 2017, e siederà in consiglio comunale fino al 2019.


foto roberto pinotti consiglio comunale

Il lavoro durante la consiliatura è stato orientato ad una opposizione attenta e propositiva, che controllasse l’operato dell’amministrazione comunale, senza rinunciare a proposte e iniziative che lo potessero migliorare ed arricchire. In particolare, abbiamo lavorato tramite gli strumenti dell’interrogazione e della mozione, tra gli altri, ai seguenti progetti:

  • il contrasto alla ludopatia e al gioco d’azzardo patologico;
  • il progetto di tutela del territorio e degli spazi verdi (“cemento zero”) a fronte dell’urbanizzazione selvaggia e del consumo di suolo;
  • l’opposizione al progetto di autostrada/superstrada Bergamo-Treviglio, ed invece il sostegno a miglioramenti nella viabilità extra-urbana e nel trasporto pubblico;
  • sostegno ai diritti civili e sociali, quali il testamento biologico, le unioni civili e la donazione di organi post-mortem;
  • la tutela del Parco del Basso Brembo come luogo dove si possa passare del tempo libero in totale sicurezza.

Scopri tutte le interrogazioni Scopri tutte le mozioni

Al contempo, il gruppo ha lavorato a diverse iniziative pubbliche, orientate all’idea di vivere la politica come un modo per migliorare il territorio che ci circonda. Tra queste, possiamo citare:

  • serate informative sui Referendum nazionali (trivellazioni, autonomia della Lombardia, riforma della Costituzione);
  • due edizioni di un inedito format di University Speed-Date, per far incontrare studenti delle scuole superiori con studenti universitari, per l’orientamento formativo;
  • serata informativa sulle elezioni politiche del 2018, che ha portato oltre 200 persone a Dalmine ad ascoltare i principali programmi delle coalizioni candidate;

  • foto oratorio dalmine santa maria il referendum spiegato bene

  • serata informativa sul tema delle vaccinazioni, dalla parte della scienza;
  • serate di discussione sul tema dell’immigrazione e dei richiedenti asilo, in collaborazione anche con il Comitato “Dalmine Accoglie”;
  • edizione di “Puliamo Dalmine”, presso la fermata dell’autobus autostradale di Sabbio, per abbellire la zona.

Scopri tutti gli eventi





2018


Le Liste Civiche di Dalmine, “Patto Civico Dalmine” e “Nostra Dalmine”, riconoscendo l’importanza delle reciproche esperienze, hanno siglato un Patto Generazionale, una simbolica unione diretta all’amministrazione della città di Dalmine, in un percorso che porterà alle elezioni comunali di maggio 2019.

Siamo convinti della necessità di un’Amministrazione Civica per Dalmine, discontinua rispetto al ruolo rappresentato dai partiti in questi anni, e orientata invece alla costruzione di una direzione coraggiosa per il futuro della città.

Crediamo nella possibilità di cambiare Dalmine con tanta intraprendenza e nella necessità di superare schemi precostituiti che impediscono l’innovazione.


Il video del nostro 5° compleanno





Sostieni il progetto


Puoi farlo in diversi modi: partecipando attivamente alle attività del nostro gruppo, attraverso una piccola donazione oppure anche semplicemente condividendo con altre persone i nostri valori e quello che facciamo.